Cerca
  • Castaldi Carlo

Le migliori città degli USA dove conviene investire

Aggiornato il: 8 giu 2018

Contatta lo studio legale Carlo Castaldi Consulenza Gratuita


Almeno una volta nella vita capita di pensare ad emigrare all’estero e spesso tra le mete che fanno sognare di più ci sono le città americane, dove tanti connazionali vivono già da anni.

Infatti, non sono pochi gli italiani che hanno deciso di lasciare l’Italia per trasferirsi negli USA ed altrettanti sono gli investimenti che i nostri connazionali hanno deciso di fare. Vediamo le città dove conviene investire di più e cosa serve (green card, visto E-2 Investitore, etc.):

Tutto in America è grandioso, soprattutto le opportunità professionali e di investimento. Dall’import-export al settore della ristorazione, il Made in Italy è molto più che apprezzato.

Allora vediamo insieme la classifica delle migliori città americane per trovare lavoro e per investire.

Miami, Florida

Dopo aver sofferto tra il 2009 ed il 2011 per il crollo del mercato immobiliare e non solo, la città del Sud della Florida sta vivendo da qualche anno un boom economico che attrae sempre più investitori.

Il mercato immobiliare è quello più quotato che assicura un rendimento medio del 13% all’anno, ma questo non è l’unico settore fiorente, anche quello della ristorazione, del benessere, import-export e dei servizi sono in netta crescita.

Tutto questo è dovuto alle numerose politiche adottate che stanno permettendo l’espansione del territorio da ogni punto di vista, azioni che vengono finanziate dallo stato e dai privati con miliardi di dollari.

Metà amata dai ricchi d’America e da quelli stranieri, Miami è destinata a toccare il punto massimo del boom economico nel 2020.

Boston, Massachusetts

Ricca di storia e sede del famoso MIT ed Harvard, Boston è una delle città più quotate d’America che sta vivendo una crescita non indifferente e che attrae investitori da tutto il mondo, specialmente tante startup che operano nel mondo della tecnologia, ma anche molti imprenditori che si occupano di import-export, oppure che aprono ristoranti, bar, gelaterie ed altre attività simili.

Seattle, Washington

Non è certo la città più calda degli USA dato che è situata nella punta Nord-Occidentale degli States, ma Seattle negli anni è diventata una delle mete preferite per gli investitori che operano nel mercato dell’intrattenimento e dell’arte. Anche colossi come Microsoft, Amazon oppure Starbucks hanno scelto questa città per piazzare le loro sedi, portando alla città numerosi benefici economici, rendendola ottima per gli investimenti.

Irvine, California

Irvine è conosciuta come la città “business-friendly”, dove hanno sede più di 22.000 aziende. Considerata una delle città dove si vive meglio negli USA, gli investitori non mancano, soprattutto quelli che operano nel settore tecnologico, ma anche altre aree stanno crescendo sempre di più, grazie pure alla presenza di numerosi studenti. La città infatti ospita ben 10 campus universitari, quindi c’è spazio per ogni tipo di investimento ed anche la presenza degli italiani è crescente, connazionali che aprono ristoranti, startup innovative, aziende di import-export, di servizi, etc.

San Francisco, California

Affascinate, particolare e piena di risorse, San Francisco rappresenta sicuramente una delle più belle città degli Stati Uniti che non conosce freni. Modernità e tradizione si incontrano ed è una delle destinazioni più ambite anche perché nella Sillicon Valley ci sono le sedi delle maggior aziende al mondo che creano un indotto non indifferente da ogni punto di vista. Investimenti immobiliari, nella ristorazione, import-export oppure in altri settori qui si possono fare senza paura.

New York City, New York

non poteva mancare nella nostra classifica. Gli affitti sono molto alti, se parliamo di Manhattan e altre zone nevralgiche dello Stato arrivano alle stelle, ma le opportunità offerte dalla Grande mela sono uniche al mondo, sotto ogni punto di vista. Il tasso di disoccupazione è nella media e risultano molto apprezzate le competenze in ambito finanziario e legale, oltre alla ristorazione e al design se vogliamo trovare lavoro. Se invece intendiamo diventare investitori, le possibilità sono infinite: il Made in Italy è garanzia di successo, ma la concorrenza qui è molto forte.

Los Angeles, California.

Ecco il sogno di tutti: la California rappresenta forse il massimo per vivere, e una grande città come Los Angeles può offrire grandi opportunità per i giovani, specialmente nel mondo dell’arte e della ristorazione. Attenzione agli affitti, un po’ troppo cari. Se parliamo di investimenti, Los Angeles è la prima città americana per valore di investimenti nel settore dell’edilizia.

Charlotte, Carolina

è una delle città meno conosciute e sottovalutate d’America per chi cerca lavoro o intende investire Oltreoceano. Il settore dell’edilizia offre opportunità grandiose, perché la città cresce in maniera esponenziale, con i suoi 100 nuovi residenti ogni giorno.

Ma come si fa ad investire negli USA?

Ovviamente ci sono delle regole per poter investire negli States e si devono ottenere alcuni nulla osta, come il visto E-2 Investitore, riservato ai cittadini di determinati stati, tra cui l’Italia.

Generalmente ci si rivolge ad un avvocato americano per l’immigrazione che parla l’italiano per ottenere questo tipo di visto, dato che affinché venga rilasciato il richiedente deve poter dimostrare di possedere la capacità di condurre e dirigere l’impresa americana in cui ha investito oppure sta investendo, attraverso un importo sostanziale.

Prima di chiedere il visto E-2 Investitore è quindi consigliabile avvalersi dell’aiuto di un avvocato americano per l’immigrazione che parla italiano o comunque informarsi bene sui requisiti richiesti affinché il visto sia rilasciato dall’Ambasciata USA a Roma.



Contatta lo studio legale Carlo Castaldi per una prima consulenza gratuita in materia di visto E2 investitore, visto E1, green card e visto B negato.

Per maggiori informazioni vi invitiamo ad esporci le vostre esigenze o la vostra problematica, relativa all’accesso negli Stati Uniti, via e-mail all’indirizzo castaldicarlo@libero.it


Le informazioni contenute in questo articolo sono a scopo informativo e non fanno riferimento alla particolare situazione di un individuo o di una persona giuridica. Non costituiscono oggetto di consulenza legale o fiscale. Questi contenuti non possono sostituire la consulenza individuale da esperti in singoli casi concreti. Nessuno dovrebbe agire sulla base di queste informazioni senza un’adeguata consulenza professionale e senza un esame approfondito della situazione.

166 visualizzazioni